WIERER DA URLO: DA VENTESIMA A SECONDA NELLA PURSUIT DI COPPA DEL MONDO DI OESTERSUND

0
29
Dorothea Wierer (foto Fisi)

Dorothea Wierer in azione a Oestersund
Dorothea Wierer in azione a Oestersund

Questa Italia non si ferma più: in Coppa del Mondo di biathlon, le azzurre hanno centrato il terzo podio in altrettante gare individuali.

A Oestersund (Sve), una strepitosa Dorothea Wierer, dopo il successo nell’individuale, ha piazzato un altro incredibile colpo piazzandosi al secondo posto nella pursuit che è stata vinta dalla fuoriclasse finlandese Kaisa Makarainen. La grintosa venticinquenne finanziera di Anterselva, partita con il pettorale numero 20, frutto del piazzamento nella sprint di sabato, ha recuperato posizioni su posizioni con grande regolarità grazie alle prime due serie a terra perfette; l’unico suo errore è arrivato nella terza serie, che tuttavia non è le è costato eccessivamente, in quanto è riuscita a rimanere nel gruppo di testa. E quando è uscita dalla serie conclusiva con un altro “zero”, ha tenuto testa alla Makarainen (brava ad approfittare della propria superiorità sugli sci) per risucchiare la tedesca Franziska Hildebrand, che guidava la corsa fino a 1 chilometro dalla conclusione.

Per Wierer si tratta dell’ottavo podio individuale in carriera che la rilancia pure in classifica generale di Coppa, dove raggiunge al secondo posto Dorin Habert con 135 punti, 5 in meno della leader Soukalova, quinta al traguardo.

Karin Oberhofer conclude al 15° posto offrendo ulteriori segnali positivi, mentre Federica Sanfilippo ha pagato cara una giornata negativa al poligono che l’ha relegata al 44simo posto; Lisa Vittozzi ha chiuso 57sima con due errori.

Ordine d’arrivo pursuit femminile Oestersund
1. Kaisa Makarainen (Fin) 2 30’45″1
2. Dorothea Wierer (Ita) 1 +1″9
3. Franziska Hildebrand (Ger) 0 +3″3
4. Marie Dorin Habert (Fra) 3 +12″5
5. Gabriela Soukalova (Cze) 2 +12″8
6. Franziska Preuss (Ger) 1 +20″7
7. Marte Olsbu (Nor) 0 +37″2
8. Veronika Vitkova (Cze) 1 +1’06″6
9. Tiril Eckhoff (Nor) 5 +1’17″8
10. Olena Pidhrushna (Ucr) 2 +1’17″8
15. Karin Oberhofer (Ita) 2 +1’34″6
44. Federica Sanfilippo (Ita) 8 + +4’01″4
547. Lisa Vittozzi (Ita) 2 +5’20″6

 

Martin Fourcade vince a mani basse la pursuit maschile di Oestersund e bissa il successo ottenuto il giorno precedente nella sprint presentandosi in solitaria al traguardo nonostante tre errori al poligono. La sua straordinaria superiorità nei confronti della concorrenza sugli sci gli ha permesso di non correre rischi, tanto da infliggere 35″1 al tedesco Arnd Pfeiffer che ha commesso un solo errore. Terzo posto per il francese Quentin Fillon Maillet a 55″2, candidato al ruolo di sorpresa in questa prima parte di stagione. Un solo azzurro si era qualificato fra i sessanta al via di questa prova, Christian De Lorenzi, il quale ha recuperato sette posizioni nel corso della gara, tagliando il traguardo al trentaquattresimo posto con un errore. La classifica di Coppa del Mondo vede Fourcade salire a 140 punti e guadagnare il primo posto a danno di Ole Einar Bjoerndalen, che non va oltre i 138 punti con l’undicesimo posto di giornata, terzo è Fillon Maillet con 134.

 

Ordine d’arrivo pursuit maschile 
1. Martin Fourcade (Fra) 3 31’22″4
2. Arnd Pfeiffer (Ger) 1 +35″1
3. Quentin Fillon Maillet (Fra) 2 +55″2
4. Tarjei Boe (Nor) 2 +56″2
5. Emil Svendsen (Nor) 3 +59″0
6. Benedikt Doll (Ger) 3 +1’01″6
7. Dmitry Malyshko (Rus) 1 +1’05″7
8. Evgeniy Garanichev (Rus) 0 +1’09″7
9. Dmytro Pidruchnyi (Ucr) 2 +1’11″7
10. Nathan Smith (Can) 3 +1’15″1
34. Christian De Lorenzi (Ita) 1 2’58″7