M. PELLEGRIN E F. DI SOPRA VINCONO LA DOBBIACO-CORTINA CLASSIC

0
26
Arrivo Dobbiaco-Cortina Classic 2015. (Photo: HARALD WISTHALER)
Arrivo Dobbiaco-Cortina Classic 2015. (Photo: HARALD WISTHALER)

 MATTIA PELLEGRIN SI AGGIUDICA LA 38a EDIZIONE DELLA DOBBIACO-CORTINA CLASSIC E BATTE GIORGIO DI CENTA AL FOTOFINISH

Oggi, domenica 8 febbraio, è andata in scena l’edizione n°38 della Dobbiaco-Cortina in tecnica classica che ha visto trionfare, con una splendida volata finale, il poliziotto trentino Mattia Pellegrin. Completano il podio maschile, l’olimpionico carnico Giorgio Di Centa e il forestale Stefano Gardener. In campo femminile, vittoria per la finanziera bellunese Francesca Di Sopra; al 2° posto Sara Pellegrini, anche lei bellunese e al 3° l’atleta dell’esercito Alice Canclini.

Giornata di sole per la Dobbiaco-Cortina Classic odierna, che ha visto i 900 atleti iscritti correre su una distanza di 30 km, dalla Nordic Arena di Dobbiaco al Fiames Sport Nordic Center di Cortina. A rendere piuttosto difficile la gara, le forti raffiche di vento che hanno caratterizzato l’intera mattinata. I quasi mille partecipanti accorsi per la suggestiva granfondo tra Ampezzo e Pusteria, provenivano da ben 22 nazioni diverse (Australia, Austria, Belgio, Canada, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Gran Bretagna, Islanda, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Slovenia, Svezia, Svizzera e Stati Uniti), ma la più folta partecipazione è stata quella dei ‘Norge’, con ben 362 atleti ai cancelletti di partenza. Più numerosi dei ‘vichinghi’ solamente gli italiani, con 363 concorrenti.

Arrivo Dobbiaco-Cortina Classic 2015. (Photo: HARALD WISTHALER)
Arrivo Dobbiaco-Cortina Classic 2015. (Photo: HARALD WISTHALER)

Fin dai primi chilometri, ad imporsi in testa e a dettare il ritmo, sono gli atleti delle Fiamme Oro Luca OrlandiMattia Pellegrin e il leader della Coppa Italia Sportful Sergio Rigoni. Gli tengono però testa il carabineire Giorgio Di Centa, il Forestale Stefano Gardener e l’atleta delle Fiamme Gialle Giovanni Gullo. Nemmeno dopo aver scollinato Cimabianche, passaggio clou del tracciato con i suoi 1.500 m di altitudine, la situazione appare diversa, con la stessa decina di fondisti a guidare. Gli ultimi chilometri vedono il terzetto composto da Pellegrin, Di Centa e Gardener prendere il sopravvento su tutti gli altri, ma nelle ultime centinaia di metri Gardener viene distaccato dai due avversari. Il rettilineo finale della Dobbiaco-Cortina Classic vede il due volte oro olimpico a Torino 2006 Giorgio Di Centa e il fondista emergente Mattia Pellegrin, battagliare per il 1° gradino del podio; sarà il 25enne trentino ad avere la meglio, proprio al fotofinish.

Grande soddisfazione per il vincitore, che ora si concentra sugli imminenti Mondiali di Falun e così commenta la vittoria: “Abbiamo cercato di fare dura la gara fin dall’inizio . E’ stata dura anche perché il forte vento sporcava i binari. Ma alla fine è andata bene. Ho vinto di un nulla su un mostro sacro come Di Centa e, anche se la forma non è ancora al top, ora spero di conquistarmi un posto per la 50 km dei Mondiali di Falun”. 

“Gara dura e avversari davvero tosti – aggiunge Giorgio Di Centa -. Ma i complimenti voglio farli all’organizzazione. Davvero tutto perfetto, nonostante le condizioni meteo non facilissime”.

In campo femminile, sfida a suon di spinte tra due atlete bellunesi, la comeliana Francesca Di Sopra delle Fiamme Gialle e la zoldana Sara Pellegrini delle Fiamme Oro. A trionfare è però Di Sopra, la quale fin dall’inizio si pone in testa al gruppo e taglia infine il traguardo con 22” di vantaggio sulla 2a classificata. Sale sul 3° gradino del podio, l’atleta dell’Esercito Alice Canclini.

Per quanto riguarda invece la classifica maschile della Combinata tra la gara in skating di sabato 7 febbraio e la gara in classico di domenica 8, si aggiudica la vittoria il forestale Mirco Bertolina, che s’impone sul collega friulano Michael Galassi e sul norvegese Vegard Kjolhamar. Nella classifica femminile, la tedesca Aurelia Korthauer trionfa sulla svizzera Tanja Beumler e sulla svedese Emma Bivstedt.

La combinata tra la Dobbiaco Cortina Classic e la Comelgo Loppet, granfondo dolomitica che si è svolta domenica 1 febbraio a Padola di Comelico Superiore (Belluno), è stata vinta da Florian Kostner, per gli uomini e da Alessandra Da Ros, per le donne.

Dobbiaco-Cortina Classic 2015. (Photo: HARALD WISTHALER)
Dobbiaco-Cortina Classic 2015. (Photo: HARALD WISTHALER)

Grande soddisfazione dunque per il Comitato Organizzatore della kermesse sportiva, che nonostante le difficoltà e le condizioni avverse, si è potuta svolgere come previsto. Il presidente Marco Ghedina e il suo vice Herbert Santer hanno mostrato entusiasmo e riconoscenza per come sia andata questa due giorni agonistica: “Anche se il vento ha infastidito i concorrenti, è stata una grande giornata. Un grazie a tutti volontari che l’hanno resa possibile e ai concorrenti che l’hanno vivacizzata. Molti sono stati, anche quest’anno, gli stranieri. Anzi, sono un numero crescente, segno che il sistema di accoglienza proposto tra Ampezzo e Pusteria, le nostre piste e i nostri paesaggi sono apprezzati. E da domani al lavoro per la 39. edizione, in calendario il 13 e 14 febbraio 2016”.

Per tutti i dettagli e le classifiche: www.dobbiacocortina.orghttp://www.tds-live.com