A LIVIGNO DIVENTA SNOWFARM: SI “COLTIVA LA NEVE” PER UTILIZZARLA IN ESTATE

0
28
Una fase del Palio

L’ultima tendenza? Conservare la neve per utilizzarla ad hoc in estate. È quello che succederà a Livigno in occasione del Trofeo delle Contrade, il 26 agosto, quando la neve stoccata dall’inverno servirà per trasformare il centro in un grande anello di sci di fondo.

La pista preparata con la neve conservata dall'inverno precedente
La pista preparata con la neve conservata dall’inverno precedente

Lo scorso anno è stato un successo. Lo show dello sci di fondo in piena estate è piaciuto e ha coinvolto anche big di questo sport come il campione norvegese Petter Northug. Quest’anno Livigno riproporrà lo spettacolo il 26 agosto, quando si disputerà la 36esima edizione del Trofeo delle Contrade, storico evento che vede scendere in pista i contradaioli livignaschi con sci e abiti d’epoca, impegnati in uno sprint cittadino che si snoda tra le vie dello shopping.

La neve che verrà utilizzata per predisporre il tracciato, è stata stoccata in questi mesi nella piana centrale del paese e ricoperta dapprima con segatura e successivamente con un telo geotermico, che isola dalla temperatura dell’aria e che riflette i raggi solari.
Tutto ciò prende il nome di “snowfarm”, ovvero il modo di conservare la neve prodotta in inverno durante l’estate per renderla fruibile ad hoc. Una volta tolta la copertura, la massa di neve sarà lavorata con i gatti delle nevi, portata in centro e battuta con la tradizionale impronta a binario per lo svolgimento della gara.

Petter Northug al Palio delle Contrade
Petter Northug al Palio delle Contrade

Livigno non rinuncia dunque al suo ruolo di località invernale neppure in estate, cercando di trasferire agli ospiti la passione e l’amore per gli sport legati al mondo della neve. Il fondo in particolare è la prima disciplina sportiva che il Piccolo Tibet valtellinese affronta in autunno e agli inizi dell’inverno, quando molte squadre nazionali cercano i 1816 mt di quota Livigno per iniziare ad allenarsi (lo scorso anno sono arrivate le Nazionali italiana, russa, polacca. svizzera, norvegese).

Grazie all’altitudine del paese e delle piste di fondo, già da ottobre è possibile iniziare a predisporre una parte dei tracciati dedicati allo sci nordico, che sono anche coperti anche da un impianto di innevamento programmato. In questo modo Livigno è diventata negli anni, il punto di riferimento per la preparazione autunnale in vista delle prime gare di Coppa del Mondo e delle granfondo internazionali.

Una fase del Palio
Una fase del Palio

Il fatto di aprire alcune piste di fondo in autunno, oltre a richiamare gli atleti di tutto il mondo, è un’attrattiva anche per i turisti e gli appassionati di questo sport, che possono sciare fianco a fianco con gli atleti più forti del mondo e anche sfruttare la possibilità di provare l’ultima attrezzatura grazie agli ski-test che vengono organizzati.

Al termine di un autunno a tutto sci di fondo, Livigno propone il 3 dicembre La Sgambeda, una gara classica delle granfondo di inizio stagione, che richiama migliaia di appassionati (per maggiori info:/www.lasgambeda.it).
Dal 1 giugno sono aperte le iscrizioni e tutti i partecipanti delle ultime cinque edizioni de La Sgambeda avranno diritto a una riduzione del 30% sulla quota d’iscrizione 2016. Per accedere allo sconto, una volta completata l’iscrizione online, sarà sufficiente inserire il codice sconto, inviato via email, nel box dedicato. La promozione è valida fino al 31 luglio 2016.