MARCIALONGA: A SEGNO GJERDALEN E SMUTNA

0
23

marcialonga Smutna_ArrivoTord Asle Gjerdalen fa tre su tre e si porta a casa la 44.a edizione della Marcialonga, che oggi vedeva scivolare sulle nevi trentine ben 7541 fondisti. Secondo e terzo all’arrivo i connazionali Johan Kjoelstad ed Eide Morten Pedersen, a completare un podio interamente a tinte rosso-bianco e blu crociate, mentre ancora una volta è stato lo svizzero Toni Livers a “nuotare” in mezzo alla marea di scandinavi, giungendo 9° al traguardo, travolto dallo tsunami “norge” composto dalla 4.a all’8.a posizione dal grande Anders Aukland, dal dirompente Stian Hoelgaard, quasi sicuramente tra qualche anno sul podio della Marcialonga, da Øystein Pettersen, dal velocista Andreas Nygaard e da Torleif Syrstad, mentre in decima posizione si piazza il grande deluso di quest’oggi, Petter Eliassen, il quale sembrava aver adottato la tecnica migliore arrivando come lo scorso anno nelle ultime fasi a vedersela con Gjerdalen, per poi scivolare inesorabilmente nelle retrovie e bollando negativamente la propria giornata che ai nastri di partenza lo vedeva in odore di rivincita.

Riscossa che è invece riuscita ad ottenere Katerina Smutna, beffata per qualche metro lo scorso anno ed oggi fenomenale nel sopravanzare la detentrice del titolo Britta Johansson Norgren in un feroce testa a testa nel finale, sul gradino più basso del podio ha concluso invece l’altra svedese Sara Lindborg.

marcialonga Gjerdalen_Arrivo03Primi piazzamenti azzurri per i trentini Mauro Brigadoi (28°) e Bruno Debertolis (39°), anticipando di qualche posizione il livignasco Thomas Bormolini (45°).

La Marcialonga Light di 33 km è stata invece più clemente con gli azzurri, i quali si sono potuti rifare grazie all’affermazione personale di Giacomo Gabrielli, davanti al russo Aleksey Barannikov e a Roberto Gianola, mentre al femminile Sarka Zelenkova, l’ex vincitrice della Combinata Punto3 Craft, la speciale classifica che somma i tempi ottenuti dagli atleti nelle tre gare annuali firmate Marcialonga (Skiing, Cycling e Running) ha chiuso davanti alla skirollista Lisa Bolzan e all’altra azzurra Alessandra Da Ros.

 

Marcialonga – classifica maschile

  1. Gjerdalen Tord Asle NOR 02:08:36:0; 2. Kjoelstad Johan NOR 02:08:38:6; 3. Pedersen Morten Eide NOR 02:08:38:9; 4. Aukland Anders NOR 02:08:54:4; 5. Hoelgaard Stian NOR 02:09:12:5; 6. Pettersen Oeystein NOR 02:09:22:5; 7. Nygaard Andreas NOR 02:09:25:7; 8. Syrstad Torleif NOR 02:09:29:0; 9. Livers Toni SUI 02:09:29:5; 10. Eliassen Petter NOR 02:09:29:9

 

Marcialonga – classifica femminile

  1. Smutna Katerina CZE 02:22:46:4; 2. Norgren Britta Johansson SWE 02:22:47:2; 3. Lindborg Sara SWE 02:27:08:6; 4. Slind Astrid Oeyre NOR 02:27:51:1; 5. Dabudyk Aurelie FRA 02:29:05:2; 6. Lindstedt Emilia SWE 02:30:58:0; 7. Gjeitnes Kari Vikhagen NOR 02:32:19:6; 8. Boner Seraina SUI 02:32:24:9; 9. Jezersek Barbara SLO 02:33:12:6; 10. Graefnings Maria SWE 02:33:22:2

 

Marcialonga Light – classifica maschile

  1. Gabrielli Giacomo ITA 01:09:21:8; 2. Barannikov Aleksey RUS 01:13:48:8; 3. Gianola Roberto ITA 01:20:45:7; 4. Bianchini Alessandro ITA 01:22:01:7; 5. Sormani Innocente ITA 01:22:51:8

 

Marcialonga Light – classifica femminile

  1. Zelenkova Sarka CZE 01:25:27:1; 2. Bolzan Lisa ITA 01:31:19:1; 3. Da Ros Alessandra ITA 01:33:40:8; 4. Bolzan Anna ITA 01:36:35:9; 5. Polakova Kalalova Tereza CZE 01:37:33:9