ONE WAY: PRESENZA COSTANTE SUL PODIO DELLE OLIMPIADI.

0
83

E’ passato quasi un mese dalla fine dei Giochi Olimpici invernali di Pechino ed è tempo di analisi. L’attrezzatura ONE WAY è stata molto presente sul podio nelle discipline nordiche.

Pur vincendo un totale di 24 medaglie, nel solo Biathlon il 36,7% delle medaglie è stato vinto con i baastoni Premio 30 arancione fluorescente di ONE WAY. Questo mette il famoso produttore di bastoncini sulla scia del suo unico vero concorrente di successo, a volte anche davanti a loro, essendo il marchio di bastoncini statisticamente di maggior successo di questi Giochi.

Proprio nel primo evento dei Giochi Olimpici, l’austriaca Teresa Stadlober e i suoi ONE WAY hanno brillato sul podio dopo aver conquistato il bronzo nello Skiathlon. Il maggior successo però è arrivato nel biathlon dove dieci degli undici eventi hanno visto gli atleti ONE WAY rappresentare il marchio sul podio delle medaglie. Nella staffetta mista, la campionessa olimpica norvegese Tiril Eckhoff, le medaglie d’argento Julia Simon e Quentin Fillon Maillet dalla Francia, e Uliana Nigmatullina, Kristina Reztsova e Alexandr Loginov dalla Russia hanno iniziato il conteggio delle medaglie. Con il progredire dei Giochi, Quentin Fillon Maillet ha vinto l’oro in Individuale e Inseguimento, insieme all’argento in Staffetta e Sprint. Il fortissimo atleta francese si è rivelato più medagliato del One Way Race Team. Il norvegese Vetle Sjaastad Christiansen ha guidato la staffetta del suo paese alla vittoria olimpica ed è stato premiato per le sue magistrali prestazioni di tiro in condizioni di vento forte nella mass start con il bronzo, dietro la medaglia d’argento dello svedese Martin Ponsiluoma.

Tra le donne, Tiril Eckhoff è stata l’atleta di maggior successo del One Way Race Team, contribuendo in modo determinante agli ottimi risultati complessivi con l’oro nella staffetta mista, l’argento nella Mass Start e il bronzo nell’Inseguimento. Nella staffetta femminile, Kristina Reztsova e Uliana Nigmatullina della Russia hanno aggiunto l’argento, mentre Vanessa Voigt e Franziska Preuss della Germania hanno aggiunto il bronzo. L’italiana Dorothea Wierer si è assicurata una tanto agognata medaglia individuale con il suo bronzo Sprint, mentre la francese Justine Braisaz-Bouchet ha dato un ultimo tocco d’oro ai Giochi di grande successo di ONE WAY, guadagnandosi di prepotenza il titolo di campionessa olimpica nella Mass Start, nell’ultima giornata delle gare di Biathlon a Pechino.