WEEKEND RICCO PER IL TEAM FUTURA

0
22

team futura 2015 2016Weekend da incorniciare per il Team Futura, impegnato su più fronti e protagonista prima alla Moonlight Classic all’Alpe di Siusi, poi a La Diagonela in Svizzera e, dulcis in fundo, alla Dolomitenlauf a Obertiliach. Proprio in terra austriaca sono arrivati i risultati di maggior rilievo, con Valentina Shevchenko, il fiemmese Mauro Brigadoi e Viviana Druidi che sono riusciti a balzare sul podio. Shevchenko si è imposta nella gara femminile in tecnica classica sulla lunga distanza (42 km) chiudendo la propria prova in 1h59’16”, tempo di oltre 5 minuti più basso rispetto a quello fatto segnare dalla seconda classificata, la norvegese Kristin Antonsen. Vale quanto una vittoria anche il terzo posto conquistato nella gara maschile in alternato (42 km) dal fiemmese classe 1992 Mauro Brigadoi, che ha fatto gara di testa dal primo all’ultimo chilometro e sul traguardo si è dovuto arrendere solamente al forte ceco Stanislav Rezac (1h42’19”) e all’americano di Coppa del Mondo Andy Newell: Rezac ha preceduto il trentino del Team Futura di 6 secondi, mentre soli 3 decimi hanno separato Brigadoi dal secondo posto dell’americano.

Nella stessa gara, buon piazzamento anche per Bruno Carrara e Francesco Fuccaro, rispettivamente settimo e decimo, mentre il terzo podio di giornata è arrivato ancora dal team femminile, con Viviana Druidi terza nella 20 km in tecnica classica vinta da Debora Roncari.

Il weekend agonistico del Team Futura si era aperto all’Alpe di Siusi, alla Moonlight Classic, disputata su un percorso ridotto di 16 km. Anche sulle nevi altoatesine si è distinto particolarmente Mauro Brigadoi, capace di reggere il confronto con i quotati avversari e di chiudere al quinto posto la gara vinta ancora una volta dal ceco Rezac, primo allo sprint davanti al campionissimo Giorgio Di Centa. Poi l’azzurro Mattia Pellegrin, Luca Orlandi e Brigadoi, che ha chiuso la top 5. Il Team Futura ha poi piazzato altri tre propri atleti nei primi 20, mentre al femminile Valentina Shevchenko ha chiuso ai piedi del podio, quarta nella gara vinta da Caterina Ganz in 43’05” ed arrivata al traguardo davanti all’ex azzurra Antonella Confortola, quinta, con Elisa Kasslatter e Valentina Kostner rispettivamente settima e undicesima.

Nella giornata di sabato, invece, il Team Futura ha preso parte con il proprio team Classic a La Diagonela, in Svizzera, quarta tappa del prestigioso circuito Visma Ski Classics. La vittoria è andata al norvegese Petter Eliassen sui connazionali Tord Asle Gjerdalen e Morten Eide Pedersen, con ben 17 portacolori della Norvegia tra i primi 20. il Team Futura ha tenuto alti i colori dell’Italia e ha piazzato cinque propri atleti tra i primi 50, a ridosso dell’élite mondiale. Il migliore è stato Eugeny Dementiev, rimasto incollato al treno dei migliori per tre quarti di gara e alla fine 31°, seguito al 35° posto da Nicolas Bormolini, al 41°, 42° e 43° posto da Simone Bosin, Thomas Bormolini e Riccardo Mich. Ottimo anche il 55° posto del primo categoria over 50 Marco Crestani, a un passo dalla zona punti, mentre Loris Frasnelli è stato vittima di una squalifica (54°) e Nicola Morandini costretto al ritiro per problemi fisici. Tornando alla Dolomitenlauf di Obertiliach, sono arrivati due ottimi piazzamenti anche nella gara di 20 km in tecnica libera: il giovane atleta di Villabassa Julian Brunner è riuscito a salire sul terzo gradino del podio, seguito in settima posizione da Bruno Carrara.