CANMORE SI TINGE D’AZZURRO: DOROTHEA WIERER DOMINA LA MASS START

0
26
Dorothea Wierer

Dorothea Wierer
Dorothea Wierer

Il 6 febbraio sarà una data che passerà alla storia del biathlon italiano. Con i festeggiamenti ancora in corso per il primo successo in carriera di Dominik Windisch, un lampo azzurro illumina nuovamente la pista di Canmore: è Dorothea Wierer che arriva da sola, a braccia alzate, davanti a tutte, sul traguardo della mass start della tappa canadese di Coppa del Mondo e centra il primo successo in questa specialità.

Leggera e allo stesso tempo impietosa sugli sci e al poligono di tiro, Dorothea è filata via irresistibile colpo dopo colpo, spinta dopo spinta, fino a fare il vuoto alle sue spalle, con Marie Dorin Habert e Gabriela Soukalova costrette al ruolo di comprimarie.

“Quando ho visto Windisch tagliare il traguardo davanti a tutti ero contenta per lui, ma al tempo stesso mi è salito il nervosismo – ha rivelato Dorothea -. Sinceramente non capisco il motivo, probabilmente mi sono sentita responsabilizzata, ma fortunatamente la mia gara è cominciata poco dopo e ho avuto modo di smaltire questa sensazione. Mi sono sentita subito bene sugli, tenevo bene il ritmo e non mi sono preoccupata tanto dell’errore nella prima serie e soprattutto di quello che facevano le avversarie, ho pensato solamente a tenere il mio ritmo senza farmi condizionare dal vento o altro. La mass start era l’unica gara dove ancora non ero salita sul podio, adesso ci sono riuscita e sono particolarmente contenta, ma non ho ancora fatto nulla. La posizione in classifica generale è buona ma la strada è ancora lunga: è presto per fare calcoli, ne riparleremo più avanti”.   

La campionessa di Anterselva aggiorna così il suo incredibile bilancio stagionale che parla di tre vittorie (raggiunta Nathalie Santer con la quale condivide adesso la leasdership nelle vittorie italiane), otto podi individuali (dieci se si considerano le staffette) e una candidatura alla vittoria della Coppa del Mondo: la classifica generale vede infatti l’azzurra consolidare la seconda posizione con 672 punti contro i 763 della leader Soukalova, terza e Dorin Habert con 657. L’onda azzurra non si ferma più.

 

 

Ordine d’arrivo mass start femminile Canmore (Can)
1 WIERER Dorothea    ITA    1+0+0+0    1    36:50.0    0.0
2 DORIN HABERT Marie    FRA    0+0+0+1    1    37:10.8    +20.8
3 SOUKALOVA Gabriela    CZE    0+0+0+1    1    37:40.3    +50.3
4 MAKARAINEN Kaisa    FIN    3+1+0+0    4    38:01.0    +1:11.0
5 HILDEBRAND Franziska    GER    0+0+1+1    2    38:03.5    +1:13.5
6 BESCOND Anais            FRA    2+0+0+1    3    38:04.4    +1:14.4
7 DAHLMEIER Laura    GER    1+0+0+1    2    38:12.2    +1:22.2
8 GOESSNER Miriam    GER    0+3+1+0    4    38:16.0    +1:26.0
9 VIROLAYNEN Daria    RUS    0+1+1+1    3    38:26.9    +1:36.9
10 PIDHRUSHNA Olena    UKR    2+0+1+0    3    38:35.7    +1:45.7
20 OBERHOFER Karin    ITA    2+0+1+3    6    39:49.5    +2:59.5
27 SANFILIPPO Federica    ITA    1+1+4+1    7    41:04.8    +4:14.8